immagine evidenza articolo blog marcomarzo aziende presenti online

I motivi per il quale un’azienda dovrebbe (o non dovrebbe) essere presente Online.

Colgo l’occasione, per chi fosse “atterrato” qui per caso, per dirvi chi sono e di cosa mi occupo. Sono Marco Marzo e sono un consulente Web e Digital Marketing, e se avete avuto l’occasione di imbattervi nella Home Page del mio sito avrete potuto intuire che alla base della mia attività vi è un’etica ben precisa, quello di essere un consigliere più che un consulente e dunque qualora fosse necessario dover consigliare di usufruire di servizi di altri professionisti o banalmente di consigliare di non acquistare un mio determinato servizio, il che potrebbe sembrare scontato, ma purtroppo, molto spesso non è così, per esperienza, vi dico, ciò che può sembrare ovvio non lo è, e che un servizio che per un cliente può essere adatto per un altro potrebbe essere solo una spesa inutile.

Chiarita tale premessa comincerei con l’esporre il primo quesito chiave per un’azienda che volesse essere presente online o migliorane la propria immagine digitale.

Perché essere presenti in rete?

È davvero necessario, per un’azienda, nel 2021 essere online?

La risposta Si e No.

No, perché non esiste una necessità oggettiva che prevede di essere online, esistono ancora migliaia di aziende che non sono online e malgrado tutto la loro attività procede a gonfie vele ma…

In ogni caso la quasi totalità delle aziende, pur non avendo una vera e propria presenza attiva in rete sono comunque rintracciabili su siti che raggruppano le coordinate aziendali, spesso per categoria, o alle volte generici come ad esempio Pagine Gialle, quindi…

Si, perché a oggi, il numero di persone che cerca un’attività sulla guida telefonica equivale a un numero infinitesimale, dunque ogni azienda dovrebbe quantomeno avere una traccia che possa ricondurre un cliente verso la vostra sede fisica, il mio consiglio professionale alla base di un’azienda oggi è una scheda Google My Business, che sia ben ottimizzata e indicizzata, e qui mi ricollego al secondo quesito.

Come?

Quali strumenti possiamo sfruttare per la nostra immagine digitale? Fanno tutti al caso nostro?

Se chiedessimo a una qualunque persona “Come cercheresti un’azienda su internet?”, la stragrande maggioranza delle persone risponderebbero “Su Google”, ed è vero Google è in assoluto il motore di ricerca più utilizzato da questa parte del mondo, perciò in un modo o nell’altro dovremmo essere visibili prima per lui che ai nostri clienti. Che sia una scheda My Business, un sito internet, o un blog, dovrà essere realizzato in ottica SEO, vale a dire per essere ottimizzato su i motori di ricerca.

La seconda ipotesi sono i Social Network, molto spesso sottovalutati e sopravvalutati, uno strumento utilizzato da milioni di utenti tutti i giorni, a cui tutti hanno accesso, essi prevedono ottimi strumenti per le aziende, ma spesso, specialmente le piccole aziende, non dispongono delle risorse che si possano occupare di una corretta gestione delle pagine social, questo non comporta una colpa per nessuno ma il mio consiglio da professionista è quello di affidarsi a un professionista o perlomeno chiedere un supporto per apprendere il buon utilizzo di tali strumenti.

Ora immaginiamo per un istante che il noto brand di bevande analcoliche più famoso di sempre decidesse di fare da sé con la gestione dei social, ad esempio Facebook, e una mattina trovaste in bacheca questo:

Nel caso del famoso produttore di bevande un post del genere avrebbe comunque successo, in quanto verrebbe associata a una strategia per un post virale, ma noi non siamo Coca-Cola, e non verremmo associati a quel genere a nulla di tutto ciò noi dovremmo sfruttare questi strumenti al fine di creare e migliorare la nostra immagine digitale e per farlo è necessario creare dei contenuti originali e professionali, prima ancora di utilizzare delle simili strategie (di cui vi parlerò in un articolo dedicato).

Per concludere, l’ultimo punto di questo articolo introduttivo…

Quando?

Beh, questo spetta a voi deciderlo, riportarvi alla mia pagina di contatto o dei miei servizi non rientra nella mia etica, quindi sfrutterò queste ultime righe per offrirvi un mio ultimo consiglio, cercate un professionista di cui potervi fidare, che sia in grado di entrare in empatia con la vostra attività, in grado di consigliarvi la strada migliore per voi e la vostra azienda e non la migliore strategia per gli standard di questo settore, NON tutti abbiamo bisogno di tutti gli strumenti disponibili, NON tutti disponiamo dello stesso budget da investire nel web, ma soprattutto, NON tutti abbiamo gli stessi obiettivi.

Vi invito, qualora foste interessati, a leggere gli articoli correlati tramite i link cliccabili presenti all’interno di questo post.

Spero che questa lettura vi possa essere stata utile.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenti recenti